Costituzione256x60OK

In Breve

30 residenti e 100 immigrati, questo è Saltino (FI)

Altro esempio del sistema di gestione degli immigrati nel nostro paese, a Saltino comune di Reggello (FI) sono piazzati già da mesi in uno stabile fatiscente 100 immigrati a fronte... Leggi tutto

il Mauro 06-04-2017 In Breve

La "giustizia" a discapito anziani

Oggi sul TG3 Toscana ho visto un servizio che mi ha lasciato allibito, Tg3 casa riposo autogestita. 13 famiglie di Arezzo in Toscana si sono autoorganizzate per gestire i propri anziani... Leggi tutto

il Mauro 06-04-2017 In Breve

Agenzie del lavoro nei campi di calcetto

Finalmente il governo ha una strategia per creare lavoro, organizzare tornei di calcetto. Nella prossima finanziaria saranno stanziati i soldi per organizzare tornei tra imprenditori e disoccupati, tutti i grandi manager... Leggi tutto

il Mauro 28-03-2017 In Breve

Respinta la mozione di sfiducia sul ministro Lotti

Ieri è stata votata la mozione individuale di sfiducia contro ministro Lotti, ovviamente la mozione è stata respinta in quanto la maggioranza ha fatto quadrato nei confronti del proprio il... Leggi tutto

il Mauro 16-03-2017 In Breve

Dopo sentenza Consulta, ricomincia il balletto legge elettorale

All'indomani della bocciatura della consulta e dell'uscita delle motivazioni ricominciano i balletti.Andiamo subito al voto con legge elettorale uscita da Consulta: ci si scorda del Senato che ha una legge... Leggi tutto

il Mauro 13-02-2017 In Breve

Italicum Sì Italicum No

Anche sull' italicum è iniziato un nuovo balletto "l'italicum è la miglior legge elettorale possibile" "L'italicum non si cambia" adesso invece il governo dice che è disposto a cambiarlo, ma... Leggi tutto

il Mauro 21-09-2016 In Breve

USL7 Siena - Richieste ticket dopo 7 anni

Asl siena sta inviando raccomandate per il recupero ticket non pagati  6/7 anni dopo la presunta erogazione della prestazione. Nell'avviso viene citato la data, ma non c'è alcun riferimento ne alla... Leggi tutto

il Mauro 20-08-2016 In Breve

Matteo Salvini contesta dichiarazioni Mattarella a Vinitaly

Matteo Salvini sta proprio stancando, fondamentalmente ormai da tantissimo tempo sento Salvini dire sempre le stesse cose, non una cosa di nuovo,non una strategia, non una visione globale del futuro... Leggi tutto

il Mauro 11-04-2016 In Breve

Immigrazione: l'Europa che non c'è.

È nelle difficoltà che si vede se una società regge oppure no.L'Europa alle prime difficoltà si sta sfaldando pezzo dopo pezzo, la massa di migranti che sbarcano in Grecia e... Leggi tutto

il Mauro 23-02-2016 In Breve

terremotoChi dovrebbe gestire la ricostruzione delle zone terremotate?

Un commissario? La regione? Il governo? La protezione civile?


Nessuno di questi, la ricostruzione dovrebbe essere gestita dai cittadini delle zone terremotate, è casa loro hanno il diritto di decidere come, decidere le priorità, controllare gli appalti, i lavori.

La protezione civile dovrebbe offrire consulenza, governo e regioni dovrebbero vigilare, la magistratura indagare, ma decidere il da farsi dovrebbe essere lasciato agli abitanti.
La popolazione potrebbe organizzarsi delegando alcuni cittadini a gestire quanto deciso, potrebbe nominare dei consulenti esperti per gestire i lavori e quanto occorre, non è difficile interpellare qualche migliaio di abitanti in realta locali come quelle terremotate.

I comuni principali coinvolti, Amatrice 2660 abitanti, Arquata del Tronto 1224, Accumuli 676, piccoli comuni dove è semplice, cosa più complicata se fossero coinvolte grandi città, coordinarsi, discutere e decidere.

I cittadini insieme a loro sindaci deciderebbero su come ricostruire casa loro, cosa costruire prima, le imprese appaltanti, pagare i lavori dopo averli controllati, nominare i progettisti, direttori lavori, collaudatori, avere il pieno controllo su quanto e come si spende.

Lo stato dovrebbe offrire consulenza, mettere a disposizione esperienze passate, garantire la legalità e mettere i soldi, versarli sul conto corrente separato dei comuni insieme a tutte le donazioni arrivate e che arriveranno.
Una parentesi sulle donazioni, queste sono state date per i paesi terremotati, quale prova di trasparenza versarli sul loro conto e non quello della protezione civile, regione o altro? Ta l'altro i paesi terremotati non hanno ancora visto un centesimo delle donazioni, bloccate ancora su un conto statale.

Gestione trasparente, semplice e online, così che chiunque possa vedere come vengono spesi e controllare che i soldi non prendano altre strade.

Lo stato dovrebbe solo dare indicazioni su quelle che ritiene delle priorità, esempio scuole, ospedali, attività produttive e destinare fondi specifici e vincolanti per queste.

La gestione locale permetterebbe, non solo di non pagare chi manda un escavatore inutile, ma di non farlo nemmeno arrivare, pagare puntualmente chi ben lavora e non pagare chi fa finta.

Se vengono appaltati i lavori per il quartiere, sarebbero gli gli abitanti dello stesso a controllare l'avanzamento lavori e segnalare eventuali broblemi, non si verificherebbero inizi lavori, ricezione dell'acconto e poi a lavorare da un'altra parte allungando così i tempi di ricostruzione.

In questo modo sarebbero evitati i vizi italici di corruzione, supercosti, lavori infiniti pagati e mai terminati.

Per commentare devi registrarti
Registrandoti potrai inviare articoli e partecipare alla gestione del sito